Quando il rumore finisce in tribunale - SORGEDIL - Milano - Isolamento Acustico Milano

Vai ai contenuti

Menu principale:

INFO UTILI > LEGGI ISOLAMENTO ACUSTICO



  RUMORE E TRIBUNALE  




Quando il rumore finisce in tribunale (Progettista, costruttore, venditore: chi risponde? - Danno esistenziale e biologico - Normativa di riferimento - Normativa Regione Lombardia - normative tecniche).

Premessa importantissima: perchè arrivare fino al tribunale? Chiunque abbia avuto esperienze in questo campo Vi consiglierà di risolvere sempre tali questioni in via bonaria, evitando costi inutili, tempi biblici e soprattutto tanto, tantissimo stress psicologico, con il continuo susseguirsi di perizie e controperizie di entrambe le parti.

Chi è disturbato dal rumore e vuole tutelarsi legalmente, avrà due strade percorribili:

il ricorso amministrativo o il ricorso al giudice

Il ricorso amministrativo si fa con un esposto in comune, ma solo se chi disturba non è un privato cittadino, ma un’attività (bar, discoteca, meccanico, panificio) o uno stabilimento; in questi casi il comune chiederà una verifica ad ARPA, che riscontrando una situazione di disturbo erogherà una sanzione, mentre il comune provvederà a richiedere un adeguamento alle normative vigenti che sono sotto riportare:

Dopo molti anni di attese, finalmente negli anni ’90 sono cominciate ad apparire tutte le principali Norme con cui ora dobbiamo confrontarci, di cui sono elencate solo quelle più importanti o interessanti:

  • DPCM 1/3/1991 Limiti massimi di esposizione al rumore negli ambienti abitativi

  • Legge 26/10/1995 n. 447 Legge quadro sull’inquinamento acustico

  • DPCM 14/11/1997 Determinazione dei valori limite delle sorgenti sonore

  • DPCM 5/12/1997 Requisiti acustici passivi degli edifici

  • Dm Ambiente 16/3/1998 Tecniche di rilevamento e misura dell’inquinamento acustico

  • DPCM 31/3/1998 Criteri per esercizio di attività di Tecnico Competente in Acustica

  • DLGS 19/8/2005 Mappatura acustica del territorio

Sono anche giunte numerose norme di settore, quali industrie, strade ed autostrade, ferrovie, aeroporti, pubblici esercizi e discoteche, sport motoristici ecc.

In seguito sono giunte anche le Leggi Regionali, in applicazione della legge 447/1995.

Quando invece il disturbo è prodotto da un privato che non stia esercitando un’attività , occorrerà fare Il ricorso al giudice, con il supporto di un avvocato, con il quale si deciderà a quale norma del codice appellarsi; generalmente sono queste:

  • Articolo 844 sulla normale tollerabilità del rumore

  • Articolo 700 per tutela della salute con provvedimento d’urgenza

  • Articolo 659 del Codice Penale



NUOVE COSTRUZIONI

Moltissime segnalazioni e richieste giungono da chi ha recentemente acquistato o ristrutturato una abitazione, in quanto esiste una normativa specifica riguardante i requisiti minimi di isolamento che gli edifici dovrebbero possedere ( ma che spesso sono invece carenti) : inizialmente vi era il DM 5/7/1975, poco conosciuto ed utilizzato, che in seguito è stato ripreso, rafforzato ed ampliato nel più recente DPCM 5/12/1997.

In base a tale decreto le abitazioni ( Categoria A , edifici adibiti a residenza o assimilabili ; ma esistono limiti specifici per ogni categoria di edifici) devono avere dei requisiti ben precisi che elenco di seguito:

  • R’w = 50 = isolamento acustico minimo per via aerea fra gli ambienti di differenti unità abitative

  • D 2m,nT,w = 40 = isolamento acustico standardizzato minimo per facciate di edifici

  • L’ n,w = 63 = livello di rumore massimo consentito per calpestio

  • L Asmax = 35 = livello di rumore massimo consentito per impianti a funzionamento discontinuo

  • L Aeq = 25 = livello di rumore massimo consentito per impianti a funzionamento continuo

Alcuni di questi valori sono facilmente ottenibili nelle abitazioni con alcune attenzioni durante i lavori da parte delle imprese, altri richiedono una progettazione accurata per essere ottenuti (ad esempio l’isolamento di facciata). La verifica di questi requisiti deve essere eseguita da tecnici , con attrezzature specifiche e certificate ( fonometri in classe 1 – generatore di rumore – macchina da calpestio).

Per quanto riguarda le responsabilità sulle carenze di tali requisiti, saranno più di una le figure a cui rivolgersi e la complessità dell’argomento richiede sicuramente l’assistenza di un legale che abbia già esperienze, perchè si tratterà di concatenare le responsabilità di appaltatore-progettista-direttore lavorivenditore e magari anche dell’ufficio tecnico comunale , i quali a loro volta potrebbero chiamare in causa i vari installatori o fornitori dei materiali ; tutta la procedura porterà a quantificare un danno con conseguente svalutazione del valore dell’immobile, con obbligo per il responsabile a ripristinare i valori richiesti per legge o a riconoscere il deprezzamento dell’immobile per tale valore. In alcuni casi particolari è stato anche riconosciuto un danno alle persone, provocato dalla non voluta esposizione al rumore, che era proporzionato alla durata di tale disturbo.


  DICONO DI NOI  
Hanno chiesto un preventivo, hanno scelto noi... come è andata?


Ho trovato la Sorgedil cercando su Google, avevo bisogno di insonorizzare una parete confinante con i vicini. Mi ritengo molto soddisfatto del risultato e del lavoro eseguito, mi ha anche colpito la cura e l’attenzione dei dettagli. Poco dopo li ho ricontattati per cambiare la porta blindata e insonorizzare altre due piccole pareti, anche in quest’occasione esecuzione impeccabile, velocità e cortesia. Cosa altro dire, la consiglio!
Dario Ricci, Cavenago D’adda (Lo)


I rumori di calpestio sono molto attutiti, le voci invece sono scomparse, finalmente posso riposare! Ottimo lavoro, seri e puliti.
Gian Franco, 50 anni, Arcene (BG).



SORGEDIL - Parete Insonorizzata
SORGEDIL - Infisso e serramanto insonorizzato



  CONTATTI  



I nostri uffici sono Aperti:
dal Lunedì al Venerdì (8.30 - 12.30) e (14.30 - 18.30)



Perchè aspettare? Chiama!

031.75.69.50 

    oppure gratis...

800.92.60.16

oppure...

   339.13.69.788

...ci trovi sempre!




 CHI SIAMO  


La SORGEDIL , grazie alla competenza e precisione del suo personale ed all'attenta cura dei particolari, è in grado di interfacciarsi con ogni realtà per offrire il miglior servizio di isolamento acustico ed insonorizzazione civile ed industriale.


Tecnico Competente in Acustica Ambientale , ai sensi dell’art. 2. commi 6 e 7 della legge 26 ottobre 1995, n° 447 e delibera regionale 17 maggio 1996, n° 13195, riconosciuto dalla Regione Lombardia con Decreto n° 4103/98.

Responsabile Ufficio Tecnico
Sorge Vittorio

Il sistema della Sorgedil è suddiviso in categorie: CASA, AZIENDA, MUSICA, LOCALI
con prodotti specifici per ogni categoria.


 CENTRI OPERATIVI  


PIEMONTE
: Alessandria, Biella, Cuneo, Novara, Torino, Verbano, Cusio, Ossola, Vercelli

LOMBARDIA: Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Monza, Brianza, Pavia, Sondrio, Varese

EMILIA ROMAGNA: Bologna, Ferrara, Piacenza, Parma, Modena, Reggio Emilia

VENETO: Verona, Vicenza

LIGURIA: Genova, Savona

LAZIO: Roma e Provincia



Links Links Links Links

Copyright © 2015 SORGEDIL

Torna ai contenuti | Torna al menu